Pagina iniziale · Chi siamo · I nostri progetti · Come aiutarci · Come contattarci
Français

Per approfondire le conoscenze sui Masa del Mayo-Kebbi (Ciad) vi segnaliamo il libro

Celeste Loi, Tradizione e cambiamento in Ciad. Allevamento e agricoltura tra i Masa

Carocci editore

Copertina

Presentazione del volume

Il lavoro rappresenta un'indagine etno-economica sugli scambi culturali nel Ciad Meridionale e sugli influssi della colonizzazione occidentale. I processi identitari e il ruolo di vari attori nel rinnovamento produttivo e della dimensione simbolico-rappresentativa sono sistematizzati secondo un approccio epistemologico che ai dati del cambiamento affianca rifunzionalizzazioni e adattamenti a nuove situazioni. In tale quadro, tra i Masa del Mayo Kebbi le dinamiche familiari e di comunità appaiono sostenute da logiche di appartenenza e prestigio che risultano essere le principali forme regolatrici dei rapporti interpersonali.

Nota biografica

Celeste Loi, etno-agronomo, ha conseguito il dottorato di ricerca in antropologia presso l'Università di Sassari con una ricerca sui Masa. Partecipa a progetti di cooperazione allo sviluppo in Ciad, sostenendo l'impegno attivo delle comunità interessate.

Lavori in corso LAVORI IN CORSO
I contenuti di questo sito sono in corso di aggiornamento e saranno pubblicati al più presto possibile.

L'Associazione Piccoli Progetti Possibili Onlus (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), nella consapevolezza che solo attraverso l'incontro e la collaborazione tra i popoli è possibile perseguire ideali di eguaglianza e di giustizia sociale, svolge una intensa attività nelle politiche di cooperazione allo sviluppo, di aiuto umanitario e di inclusione sociale, in campo nazionale, europeo e internazionale.

Oltre 1,2 miliardi di persone, un abitante della terra su cinque, vive in condizioni di povertà assoluta.

Questa povertà non è caratterizzata solo da un reddito basso e dalla mancanza di risorse, ma soprattutto da una condizione di vulnerabilità, isolamento e mancanza di potere politico-economico. Questo stato di cose annulla la capacità degli uomini di liberarsi dalla paura e dalla fame.

Bambino Masa

Per l'Associazione ridurre la povertà significa mettere uomini e donne di queste realtà in condizione di trasformare la propria vita e il contesto in cui vivono, aiutandoli a creare e mantenere condizioni che consentano loro di operare dignitosamente.

Lo scambio e il confronto dialettico tra simili può essere inteso in diversi modi; solidarietà umana, morale, impegno diretto nei confronti di chi si trova in difficoltà, rapporti di affinità, comuni interessi, reciproca assistenza. Il reciproco interagire, il conoscere l'altro, il diverso, evidenzia come non sia ipotizzabile una società chiusa e circoscritta ai nostri ambiti culturali, che non esiste l'inferiore o il superiore, bensì, che esiste il diverso, portatore di valori e conoscenze col quale è possibile costruire percorsi comuni di reciprocità.

In questa dimensione l'Associazione 3P onlus porta avanti una particolare visione dei rapporti di solidarietà, di reciprocità, di scambio e confronto dialettico con gli Altri, nella consapevolezza che la forza coesiva tra gli esseri umani non debba scaturire soltanto dagli obblighi sociali o dai doveri stabiliti per contratto, ma sia soprattutto il risultato delle azioni di interattività paritetica tra tutti gli esseri, in una prospettiva di sviluppo, di crescita equilibrata e sostenibile per tutte le popolazioni della terra.

Inizio della pagina

Web design: Giancarlo Dessì - Fotografie: Celeste Loi
© 2007-2017 Associazione Piccoli Progetti Possibili Onlus. Tutti i diritti sono riservati